Sito web ufficiale di Matteo Miceli
Pachamama e la Famiglia Schwörer
Una barca e una famiglia uniche (per ora)
«Pachamama» in lingua quechua vuol dire «Madre Terra» e non poteva esserci nome più appropriato per questa imbarcazione poco performante di 15 metri in alluminio che dal 2002 naviga in tutto il mondo per volontà di Dario-Andri Schwörer e Sabine Schwörer-Ammann colonne portanti di un'organizzazione no-profit (www.toptotop.org) a favore della natura e dello sport con la loro Top to Top Expedition. Questa famiglia svizzera, insieme ad altri volontari, condividono la passione per lo sport e l'attenzione per i cambiamenti climatici e lo fanno insieme a giovani ragazzi di tutto il mondo.

Pachamama e il suo equipaggio hanno negli anni raggiunto tutte le diverse zone climatiche del globo, dal mare alle montagne, usando la sola forza dei muscoli o del vento con lo scopo di motivare la gente a rispettare la natura. Così gli Schwörer cercano di sensibilizzare quante più persone possibili all'attenzione e al rispetto dell'ambiente e del suo clima. Viaggiano per portare il loro messaggio nel mondo e lo fanno utilizzando le loro forze, sostenendosi quando ce n'è bisogno, lavorando lui come guida (esperta guida alpina e sciatore, ma anche subacqueo, rafter, mountainclimbing e ovviamente velista), lei come infermiera (ma anche subacquea e velista).

A fine dicembre 2008 Matteo Miceli si è unito agli altri quattro membri dell’equipaggio per tentare un’avventura insolita per la famiglia Schwörer: prendere parte per la prima volta alla Rolex Sydney Hobart una regata di 650 miglia molto impegnativa che, per regolamento, costringe gli Schwörer a separarsi dai figli.

Benché al timone ci sia Matteo Miceli il peso eccessivo e la mancanza di spi penalizzano la performance impedendo a Pachamama di sfruttare al massimo i venti di poppa e risalire il vento. Le avverse condizioni meteo la mettono in serie difficoltà e alla fine sullo spirito agonistico prevale il senso di responsabilità di Dario: Pachamama si ritira dalla competizione e fa ritorno a Sydney.

Un’avventura che tuttavia permette a Matteo di risaldare il suo rapporto con Dario.

I due si cimenteranno ancora in nuove sfide, ma con l’indispensabile senso di responsabilità che guida entrambi e che li porta a vivere in perfetta simbiosi con gli elementi naturali. Avranno modo di rifarsi.

Matteo Miceli, 2009
Tutti i contenuti di questa pagina sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.